Il Progetto

"PRIMO LEVI: LA MEMORIA DEL FUTURO"

"Tutti coloro che dimenticano il loro passato, sono condannati a riviverlo."

 Primo Levi  

In occasione dei cento anni dalla nascita dello scrittore Primo Levi (1919-2019), l'Istituto Fermi-Galilei di Ciriè (TO), in collaborazione con la Fondazione Primo Levi e i Lions delle Valli di Lanzo, propone un'iniziativa volta alla riscoperta dell'autore di "Se questo è un uomo", "La tregua" e "Sommersi e salvati" (per citare solo alcuni fra i suoi romanzi più famosi), attraverso le nuove tecnologie dell'informazione e della condivisione, grazie ad elaborati e prodotti multimediali di giovani studenti delle scuole italiane.

Il progetto parte dalla volontà di ridare voce ai testi di Levi (aforismi, commenti, memoriali, brani delle singole opere) rivisitandoli attraverso le nuove frontiere della comunicazione multimediale: videoscrittura, immagini e filmati, file musicali e interattività.

Cuore dell'iniziativa è questo sito dedicato e gestito direttamente dall'Istituto.

Richiamando la struttura tipica dei social, le pagine del sito sono a disposizione degli studenti (previa moderazione da parte di un comitato gestito direttamente dall'Istituto scolastico) che potranno ripercorrere la storia del pensiero dello scrittore torinese con personali elaborati, approfondendo e riproponendo in veste moderna le innumerevoli tematiche che potranno emergere dalla rilettura dei testi.

Il sito rimarrà aperto anche a conclusione di questa prima edizione del concorso, permettendo agli studenti di interagire con lo stesso con lo spirito propositivo di mantenere viva la memoria per non ripercorrer le tragiche tappe di un passato meno remoto di quanto si possa pensare.