La Storia del Liceo Galilei

Il Liceo Scientifico "Galileo Galilei" nasce nell'anno scolastico 1968-1969 come succursale del Liceo Scientifico "Galileo Ferraris" di Torino.

Inizialmente sono presenti due sezioni, A e B, costituite ciascuna da due classi prime e due seconde.

Nella sezione A la lingua straniera studiata è il Francese, nella B l'Inglese: tale organizzazione proseguirà fino al 1991, quando l'esigenza, sempre più pressante, dello studio della lingua inglese nella scuola superiore porterà all'introduzione della Sperimentazione del bilinguismo.

Nei primi due anni le classi sono ospitate dall'Istituto "E. Fermi".

Nell'anno scolastico 1969-'70, nel periodo primaverile, le classi si trasferiscono nei locali ricavati dagli alloggi di una palazzina di recente costruzione, in via di ultimazione, nella zona tra via Buratto e via Mazzini. Due di queste sono ospitate al piano terra e due sono al primo piano.

Gli inizi sono un po' pionieristici: le finestre sono corredate da persiane prive di sistemi di bloccaggio e nelle giornate ventose non si riesce a fermarle se non chiudendole completamente!

Ogni anno il numero di classi si incrementa di due unità e, nell'anno successivo, due aule sono ricavate nelle stanze di un edificio in via Fiera, giè sede di un esercizio commerciale.

Anche qui non mancano le difficoltà, poichè i locali non hanno vere e proprie finestre, ma ricevono luce dalle vetrine che si affacciano sulla via e la sola via di uscita è il corridoio comune.

Nell'anno 1972-'73 le classi sono suddivise tra via Fiera, via Buratto e la sede dell'Oratorio Magnetti.

Intanto, dal 1971, la scuola è succursale del "V Liceo Scientifico", l'attuale Liceo "Volta", di Torino.

Durante l'anno scolastico 1970-'71 gli studenti del Fermi giocano a calcio nel campetto adiacente la sede del loro Istituto: su quel terreno, nel 1972, iniziano i lavori di costruzione della sede del Liceo Scientifico "Galileo Galilei".

Nel 1973 si sostengono per la prima volta gli Esami di Maturità Scientifica a Ciriè.

Nel 1974-'75 le classi accedono alla nuova sede dell'Istituto, sebbene ancora i lavori non siano ultimati.

Dotato di locali ampi e luminosi, disposti con criterio architettonico rigoroso, l'edificio conserva tuttora le caratteristiche funzionali che rispondono alle esigenze di una scuola moderna.

Il Liceo "Galileo Galilei" diventa un punto di riferimento per una vasta ed eterogenea utenza che risiede nella seconda cintura dell'area metropolitana torinese e nelle Valli Ceronda, di Lanzo e del Canavese.

Il comune in cui ha sede il Liceo è posto in zona centrale rispetto all'intero territorio, tanto da favorire l'afflusso degli studenti per mezzo di una rete di trasporti pubblici e delle comunità montane.

All'inizio degli anni '80 viene ultimata la costruzione della palestra: l'edificio si sviluppa su due piani, uno per gli studenti dell'Istituto Fermi e uno per gli allievi del Liceo Galilei e di un campo sportivo esterno.

Negli anni '80 sono attive tre sezioni complete (A, B, C) che via via si incrementano fino all'anno 2003, in cui si arriva ad avere 7 classi prime.

Nell'anno scolastico 1991-'92 si attiva la Sperimentazione ministeriale parziale di bilinguismo (inglese e francese), avviata con Decreto autorizzativo C.M. 198 del 8/6/92 ai sensi del D.P.R. 419/74.